Dina Pinchuk 

CAPI UNICI ARTIGIANALI DAL 2013

Il blaser

Se si pensa alla giacca maschile declinata al femminile il pensiero corre ovviamente a Giorgio Armani, lo stilista che da questo capo ha fatto il proprio simbolo. L'idea scaturì da una classica giacca da uomo, monopetto a tre bottoni; egli la smontò, ne studio i segreti di confezione e di rifinitura e poi la rimonto questa volta però sulle forme di un corpo femminile. Tolse dalle spalle e dalla vita, aggiunse al seno ma per il resto la lasciò come era. Ne è risultato un prodotto di grande qualità, capace di vestire tutte le donne valorizzandole, rendendole eleganti in qualsiasi occasione.

I pantaloni a sigaretta

Quando Sarah Bernhardt si presentò in pubblico indossando un paio di calzoni maschili, fu lo scalpore generale. Cinquanta anni dopo Chanel, li propose da barca, ampi e alla caviglia. Ebbe più fortuna. Fu il debutto dei pantaloni al femminile. Osteggiati da solide regole sociali e di galateo, si sono, alla fine, affermati con una loro eclettica identità. Classici ma con particolari curatissimi come quelli interpretati da Saint Laurent, Valentino e Ferrè; aderenti e elasticizzati, sexy e provocanti come quelli di Gianni Versace; oppure a sigaretta o a tubo, come modelli proposti da Kenzo e Jean Paul Gaultier. Senza dimenticare la funzionalità e la capacita di valorizzare o minimizzare. L'importante è non farsi tentare da modelli stravaganti. Scegliere versioni discrete come quelli a sigaretta: morbidi sul bacino, grazie alla pinces e alle pieghe della vita, ma diritti sulle gambe e con spacchetti all'orlo che slanciano anche caviglie e polpacci meno sottili.

L'abito da sera

Rigoroso o sfarzoso, raffinato o eccentrico, glamour o classico, l'abito da sera è, da sempre, l'indumento che più si presta alle interpretazioni dei grandi couturiers. Negli anni Cinquanta, ai tempi di Dolce Vita, visse uno dei momenti di massimo fulgore: proposto dai più famosi creatori - Dior, Cappuci, Givanchy - l'abito da sera era, a quell'epoca, una sorta di biglietto da visita per poter partecipare alla vita di società. 

Mercedes Benz Fashion Week di Mosca (15-19 ottobre)